..

Maratonina di Arezzo 2017 e poi… NEW YORK!

Si è corsa stamani l’edizione 2017 della Maratonina di Arezzo. Oltre 1900 atleti alla partenza per questi 21km e 97 metri che è ormai una delle gare nazionali di maggior rilievo nel panorama podistico nazionale.

I nostri hanno deciso di correrla in luogo del solito “lunghino” domenicale visto che era anche l’ultima occasione di allenarsi per la grande prova della Maratona di New York che li attende fra ormai meno di una settimana nella Grande Mela, il 05 novembre.

All’appello si sono presentati quasi tutti gli atleti che correranno per la nostra associazione, con la mancanza solo de l’ “omo de Ghisa”.

Anche il SimoRice e il nostro Giorgione hanno preferito riposare, ma hanno seguito i nostri sia nel momento della partenza che dell’arrivo.

Oggi era anche un’altro momento speciale. Abbiamo corso con i colori della Palestra LIFE.

La LIFE è il luogo dove ci siamo conosciuti e dove abbiamo avuto il supporto di Sabrina, Ilaria, Massimo ed Enrico che ci hanno dato una mano fin dal primo momento in cui è nata in noi la malsana idea di correre una Maratona.

Ci siamo approssimati alla partenza consci che avremmo dovuto frenare l’entusiasmo di correre insieme a tanti altri atleti e di non strafare per non mettere in pericolo tutta la preparazione che abbiamo caricato sulle gambe in questi ultimi 3 mesi.

Per questo abbiamo deciso di partire fra gli ultimi e non farsi prendere troppo dalla gara.

Foto di rito a iosa poi via!

La partenza è stata emozionante come sempre e ci siamo trovati con un fiume colorato di persone ad attraversare le vie della città.

Quest’anno il percorso era diverso dagli altri anni, molto più incentrato nel centro cittadino. Abbiamo tarato il nostro ritmo ad un passo che potessimo sostenere tutti, ma avendo preparato tanto fondo nelle settimane passate il fare piano non ci è venuto troppo bene.

Abbiamo corso in allegria, conosciuto e parlato con tanti amici che sono venuti ad Arezzo per vivere questa bella giornata di sport, con alcuni in modo anche “pittoresco”.

Perché la gara, soprattutto per noi “esimi”, è anche aggregazione e voglia di stare insieme agli altri, nonostante si possa perdere qualche secondo per fare due parole con le persone con cui fai qualche centinaio di metri.

In estrema sintesi ci siamo divertiti e alla fine siamo veramente arrivati tutti insieme (nonostante il Sensei e HugoFor”r”est, scalpitassero non poco).

A questo punto siamo pronti a partire per New York….. continuate a seguirci, vi terremo informati dalla Grande Mela !!!

 

Author: Massimo Biribicchi

Professionista della Finanza Agevolata, atleta più con le gambe “sotto il tavolo” che di corsa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *