..

21Km pre-maratonina

Siamo ormai prossimi alla partenza per New York. Nella sua attesa affronteremo domenica prossima 29 ottobre, la Maratonina di Arezzo. Un evento a livello nazionale che ogni anno porta nella nostra città centinaia di amanti del podismo e anche atleti internazionali di grande livello.

Per prepararla al meglio, ci siamo trovati domenica mattina per provare il percorso della maratonina con gran parte dei nostri e alcuni inserimenti di alto livello.

Con noi erano infatti presenti Stefano Chellini, Daniela e Katia Romanelli della Subbiano Marathon. Katia e Daniela (moglie di Stefano) sono due “TOP” Runner che sono sempre ai vertici del podismo aretino e ci hanno voluto onorare della loro presenza per dare anche loro un contributo alla nostra iniziativa.

Ma non ci siamo accontentati… avevamo anche un amico proveniente dal Far East: Caesar. Il nostro amico di Hong Kong, presente ad Arezzo in occasione della fiera orafa “GOLD ITALY”, non ha perso l’occasione per fare una sgambata con noi e darci un assaggio di quel respiro internazionale che sentiremo fra due settimane negli Stati Uniti.

Evidentemente l’eco della nostra iniziativa ha valicato i confini nazionali!!!!

Galvanizzati dagli amici che ci avrebbero accompagnato nella nostra uscita, siamo partiti da Via Calamandrei alla volta del centro di Arezzo per intraprendere il giro della Maratonina.

Purtroppo, dopo pochi chilometri, il risentimento muscolare che sta facendo disperare il nostro SimoRice si è rifatto sentire e, prudenzialmente, il Simo ha deciso di soprassedere.

Il Bissi, il Ricca e il Busa lo hanno quindi accompagnato di nuovo alla LIFE per farlo riposare e sono ripartiti. Il resto del gruppo, guidato dal nostro HugoForrest  e dalle sorelle Romanelli, aveva già preso il largo e non si vedeva all’orizzonte.

I nostri 3 intrepidi hanno allora deciso di fare il percorso della maratonina al contrario sperando di trovare gli altri e riunirsi per gli ultimi chilometri.

Arrivati a Villa Severi, invece, hanno incontrato il nostro ineffabile Mauro “Sensei” Cacioli. La nostra punta di diamante, il nostro Vate, stava correndo una 32 chilometri, ma colpito dalla triste storia raccontatagli dai nostri e preoccupato per il Presidente SimoRice, ha preferito abbandonare il gruppo di corridori con cui era partito per affiancarsi ai suoi discepoli.

Le malelingue vorrebbero che non sia stato per spirito di altruismo, ma perché i precedenti compagni di corsa gli avessero già tirato il collo; ma noi conosciamo bene il nostro SENSEI e non crediamo alle basse insinuazioni!

Ripartiti alla volta di Arezzo verso Via Romana, il nostro gruppetto scorgeva in lontananza un gonfiabile che segnava l’arrivo.

Che avessero sbagliato giorno o la Maratonina fosse stata anticipata ? Allungando il passo i nostri arrivavano in scioltezza al traguardo con tanta gente all’arrivo e in Piazza Guido Monaco.

Ma non erano lì per loro, non si era sparsa la voce che quattro fra i migliori atleti che la Palestra LIFE ha forgiato negli ultimi mesi, coloro che di lì a poco sarebbero andati a New York si stavano allenando per le strade della città…. il traguardo era per lì per i CAMPIONATI NAZIONALI di Corsa su Strada!

Zizzagando fra giovanissimi atleti, che li guardavano con l’indulgenza che si rivolge ai nonni che danno da mangiare ai piccioni del parco, comunque guidati dalla corsa sicura del SENSEI, i nostri quattro passavano indenni e si dirigevano a quel punto verso Via Calamandrei per chiudere la loro sessione di allenamento.

Ed è proprio all’altezza del Bar CRISTALLO, dopo aver lasciato Mauro, che si presenta loro una nuova rivelazione: il nostro amico di Hong Kong, Caesar sta arrivando da solo dalla direzione di Indicatore, tutto trafelato, verso la Palestra, luogo dal quale siamo partiti un paio d’ore prima. Lo salutiamo increduli…. quella non è la strada della Maratonina. Non riusciamo a capire…. ma all’orizzonte si staglia imperiosa la figura di Hugo Forrest accompagnato dalle Romanelli che stanno correndo a velocità che poche volte abbiamo avuto modo di vedere e che, sicuramente, non sono le nostre. Durante il percorso il nostro Hugo non ha avuto pietà degli altri compagni: il Meo, il Chellini e il Garbinesi sono stati abbandonati da tempo al loro destino e di loro non scorgiamo nessuna traccia.

Ci guardiamo in faccia… non ci possiamo far raggiungere! Diamo fondo a tutte le nostre energie e spremiamo tutto quello che abbiamo per fare questi ultimi 800/900 metri che mancano alla LIFE. E’ una corsa con il cuore in gola, disperata, ma piena di gioia… Hugo non ci può raggiungere!

E invece…..a 200 metri dall’arrivo vediamo passare Hugo, Daniela e Katia che con leggerezza ci passano avanti e non sono nemmeno sudati….

Arriviamo e ci congratuliamo… anche oggi è stato un allenamento bello e divertente. Ringraziamo Caesar, Daniela, Katia e Stefano che ci hanno fatto compagnia e ci vediamo domenica 29 ottobre in occasione della Maratonina di Arezzo per l’ultima rifinitura prima di partire per New York e vivere finalmente la nostra avventura.

Author: Massimo Biribicchi

Professionista della Finanza Agevolata, atleta più con le gambe “sotto il tavolo” che di corsa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *