..

Solidarietà: un impegno civile

solidarietà

[so-li-da-rie-tà] s.f. inv.
  • Rapporto di comunanza tra i membri di una collettività pronti a collaborare tra loro e ad assistersi a vicenda: s. sociale; condivisione di pareri, idee, ansie, paure, dolori ecc.: esprimere la propria s. ai parenti delle vittime
  • a. 1806

Nella definizione di solidarietà che ci da il Sabatini Coletti ci sono già i fondamenti di una parola che sta diventando sempre più importante per il nostro vivere comune.

Alla sua base ci sono la comunanza e la condivisione degli eventi e delle difficoltà che possono toccare non solo chi ci sta vicino ma, in generale, ogni persona.

Succede a volte che nel vedere le tragedie riportate dagli organi di informazione queste ci appaiano lontane e che siano cose che non possano toccarci… non a noi.

E invece la vita ci pone sempre di fronte a delle prove, a delle sfide che dobbiamo superare.

Personalmente ho dovuto affrontare all’inizio di quest’anno la perdita di entrambi i miei genitori nell’arco di poco più di un mese.

Anche io, personalmente, non avrei mai pensato di dover passare nella vita un evento traumatico di questa portata.

Molti mi hanno chiesto come sono andato avanti, dove ho trovato la forza per reagire.

La risposta è semplice.

La prima fonte dove cercarla è stata nella famiglia, in mia moglie Daniela che mi è stata sempre vicina e mi ha aiutato ad affrontare ogni momento, anche il più difficile, e nei miei bimbi che mi ripagano continuamente con il loro affetto.

La seconda, invece, è stata nella collettività. Non solo negli amici più cari che ti si stringono attorno, ma nelle istituzioni dedicate al sostegno sociale.

Anche a Foiano, il paese in cui vivo, la presenza del C.A.L.C.I.T. con lo SCUDO VALDICHIANA, dei medici e degli infermieri dell’Ospedale di Foiano, ha permesso a me ed alla mia famiglia di poter assistere al meglio mio babbo nei suoi ultimi giorni e di trovare una mano tesa quando tutto ti sembra improvvisamente crollare addosso.

E’ in questo, ritengo, che si debba esprimere la “solidarietà”; non solo e non sempre nell’agire direttamente, quanto piuttosto nel sostenere tutte quelle istituzioni serie e professionali che possono essere messe a disposizione in maniera continuativa di chi, purtroppo, si trova più o meno improvvisamente in una situazione di difficoltà e di disagio.

E’ un impegno civile che tutti ci dobbiamo accollare e che, quando se ne ha l’occasione come è stato per noi con la partecipazione alla Maratona di New York, si deve anche affrontare in prima persona, impegnandoci per rafforzarlo.

Vi chiediamo, quindi, non solo di seguirci nell’evento sportivo che di qui a breve andremo ad affrontare, ma di aiutarci a  fare qualcosa di importante per il nostro territorio e per la comunità, donando quello che vi è possibile, anche piccole cifre, per poter dare un aiuto a chi si trovi in difficoltà come succede a coloro che devono combattere il cancro.

Se volete aiutare il C.A.L.C.I.T. tramite la nostra iniziativa potete farlo tramite bonifico o versamento diretto sul c/c bancario intestato a “CORRIAMO PER” c/o Nuova Banca Etruria Agenzia 7 di Arezzo, Gruppo UBI Banca oppure tramite l’apposito tasto “DONAZIONE” in Home Page , verrà rilasciata ricevuta fiscale non detraibile.

IBAN  IT73X0539014132000000091941

TUTTA LA RACCOLTA FONDI SARA’ DEVOLUTA AL C.A.L.C.I.T.

Seguite la nostra raccolta di fondi qui

Author: Massimo Biribicchi

Professionista della Finanza Agevolata, atleta più con le gambe “sotto il tavolo” che di corsa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *