..

Marco Busatti: a caccia del traguardo

In squadra, oltre al Garbinesi, abbiamo anche un altro Marco: Marco Busatti. Se il primo è un “omo de ghisa”, il Busatti (Busa per gli amici) è “de granito”. Ho avuto la fortuna ed il piacere di conoscerlo poprio nella formazione della squadra per New York, ma ho subito capito che Marco è una persona speciale.

Aretino DOC, classe 1973, è solido ed affidabile come il “granito”, appunto, oltre che essere un grande cacciatore. Abituato a correre più in montagna che per strada, si beve i km. come fossero acqua fresca.

Non disdegna nemmeno il mare, dove però appare più rilassato.

Fantastico anche quando corriamo in gruppo. Fargli tenere il ritmo di gara che ci siamo imposti per cercare di arrivare tutti insieme al traguardo è un impresa: scalpita come un capriolo e se ti distrai un attimo te lo ritrovi 500 metri in avanti. Non lo fermi nemmeno “a tiragli”!

Per lui non è stato un gran probelma svegliarsi la mattina presto e andare a correre, anche se ci siamo resi presto conto che non è secondo a nessuno nemmeno davanti ad un buon piatto di pici o una bistecca chianina. Insomma, il nostro Marco lo vedremo a New York sicuramente alla testa del nostro gruppo a farci strada… e sarà meglio che quelli davanti ci facciano spazio altrimenti….

 

Author: Massimo Biribicchi

Professionista della Finanza Agevolata, atleta più con le gambe “sotto il tavolo” che di corsa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *